Segnala la tua appChi siamoContatti

Il Latte di Soia: prepararlo in casa è facile

Ciao a tutti! Ed eccomi ancora qui  dopo aver provato un altro latte vegetale: il latte di soia.
 
Sul latte di soia e più in generale sulla soia se ne dicono tante, chi dice che in una dieta sana non dovrebbe mai mancare e anzi più se ne prende e meglio è , chi al contrario è diffidente e invita alla cautela. Alla fine però ricordatevi che la soia e tutti i suoi derivati sono alimenti. Come tali portano benefici ma come tutti gli alimenti non bisogna esagerare! In un'alimentazione corretta bisogna mangiare di tutto un po', variando molto, e così, sotto questa premessa, anche la soia può risultare un valido alleato a preservare il nostro benessere dal momento che è in grado di tenere sotto controllo il colesterolo cattivo e di rifornirci di importanti fitoestrogeni,
 
Il latte di soia è favoloso, si presta a ogni tipo di ricette, e si può autoprodurre a costi davvero bassi. Occorrono solo un paio di accorgimenti, ora li vediamo.Ingredienti:
  • 90 grammi di soia gialla
  • 1,2 litri di acqua
La soia va tenuta a bagno in abbondante acqua per almeno 12 ore, e, se possibile, anche risciacquata spesso. Poi, vi consiglio di mettere in una bella pentola capiente i fagioli di soia, di coprirli con acqua e di portare il tutto a ebollizione per una ventina di minuti. Queste azioni sono molto importanti per togliere dalla soia sostanze che potrebbero darci problemi. Per prima cosa il fastidioso sapore di fagiolo che così si elimina, poi degli enzimi, presenti in tutti i legumi, che interferiscono con il corretto funzionamento di fegato e pancreas. A questo punto, potete mettere tutti gli ingredienti nella macchina per fare il latte programma specifico per la soia in ammollo, ed ecco il vostro latte di soia. Ricordatevi che va filtrato e la parte più solida trattenuta dal filtro si chiama okara e può essere usata per preparare pagnotte, polpette, dolci...
 
Infine, qualche informazione. All'inizio ho detto che la soia può portare dei benefici al nostro corpo. Infatti, leggendo il libro "Anti cancro" scritto dal medico francese David Servan-Schreiber (Sperling & Kupfer), sembra proprio che alcune sostanze contenute nella soia, gli isoflavoni, un tipo di fitoestrogeni, siano in grado di interferire con la crescita di cellule tumorali, soprattutto quando la causa è ormonale. Infatti, alti livelli di estrogeni sono correlati ad un'alta probabilità di incidenza di tumori ormonodipendenti. I fitoestrogeni, essendo simili agli estrogeni prodotti dal nostro corpo ma con azione più blanda, lo possono "ingannare" prendendo il posto degli estrogeni, che così vengono prodotti in minore quantità.
Da aggiungere poi che la soia è un'eccellente fonte di proteine, per cui si presta bene a essere integrata in una dieta povera di carne!

Lascia un commento








Commenti


- 02 May 2015 at 12:34
Very nice site! cheap goods
- 01 May 2015 at 21:27
Hi, Neat post. There is an issue together with your site in internet explorer, may test this IE nonetheless is the marketplace leader and a huge part of folks will leave out your magnificent writing because of this problem. bffeaeddcgedcbkb





Segnala la tua appChi siamoContattiPrivacy