Segnala la tua appChi siamoContatti

La Melagrana: il frutto rosso che ci cura

Quello che secondo me colpisce della melagrana sono i suoi semi di un colore rosso intenso, a volte quasi nero. E' bello la mattina aggiungere questi chicchi allo yogurth e gustare il loro sapore dolce con una punta di acidulo. Ormai questa è diventata la mia colazione del periodo invernale :-).

I semi di melagrana possono anche essere aggiungti alle insalate o alla macedonia, ma è possibile anche osare abbinamenti più curiosi come con piatti di pesce o carne. Un altro modo di gustare il frutto del melograno è il suo succo, da consumarsi però fresco o comunque entro 3-4 giorni dall'apertura della bottiglia.

La melagrana non è solo bella da vedere o una nota di colore ai nostri piatti, è anche una miniera di principi nutritivi essenziali per la nostra salute. Oltre alle vitamine A, C e del gruppo B e di minerali quali potassio e fosforo, il frutto è un valido alleato per rafforzare il sistema immunitario, aiutare la digestione ma cosa più importante è ricco di preziosi antiossidanti utili per contrastare i radicali liberi, e quindi l'invecchiamento cellulare, e le cellule cancerogene. In più, contribuisce alla prevenzione delle malattie cardiache. Ma la notizia che più mi ha colpita riguarda uno studio recente, diretto dal dottor Olumayokun Olajide dell’Università di Huddersfield e pubblicato sulla rivista Molecular Nutrition & Food Research, che dimostrerebbe il ruolo della melagrana  contro lo sviluppo di malattie quali Parkinson e Alzheimer. Ecco un po' di buoni motivi quindi per aggiungere la melagrana alla nostra dieta!

E ricordate, la parte bianca che racchiude i semi, anche se ha un sapore un po' amarognolo, contiene anche lei grandi quantità di antiossidanti per cui, se nello sgranare la melagrana qualche buccia si mescola ai semi, non vi preoccupate, anzi, la vostra salute ne trarrà ancora più vantaggio. Anche per questo è preferibile preparare il succo di melagrana in casa, basta tagliare il frutto a metà e spremerlo come un'arancia. In questo modo sarà possibile, oltre ad avere un controllo sulla preparazione, aggiungere al nostro succo anche un po' di pelliccina bianca per regalarci più antiossidanti.

Lascia un commento












Segnala la tua appChi siamoContattiPrivacy