Segnala la tua appChi siamoContatti

Le proprietà nutritive e terapeutiche dei funghi: dagli shiitake agli champignon

Oggi parliamo di funghi, eh sì, anche i funghi rientrano nel nostro piano di ricerca del benessere. Infatti dagli esotici shiitake ai ben più noti champignon arrivano importanti nutrienti, tra cui anche la vitamina B2, per garantirci salute e uno scudo contro diverse malattie.

Funghi

Quante volte vi sarà capitato di andare a funghi, pregustando quello che sarebbe ben presto diventato uno squisito risotto, in questo post vedremo che i funghi non sono solo un hobby piacevole ma anche salutare. Infatti i funghi risultano in grado di aumentare la risposta immunitaria  dell'organismo e di svolgere un'azione antiangiogenetica, capaci cioè di bloccare la crescita tumorale eliminandone il nutrimento, per alcuni tipi di tumori. Contengono inoltre vitamine, la C, la B2, la K e importanti aminoacidi.

Di funghi esistono tantissime varietà, in questo post parlerò delle più importanti.

Cominciamo dai funghi shiitake, originari di Cina e Giappone dove costituiscono un alimento molto diffuso. In Italia è possibile trovare questi particolari funghi in forma secca, consiglio sempre di rivolgersi ai negozi che vendono prodotti biologici, e vanno consumati previo ammollo. Gli shiitake hanno un effetto ipocolesterolemizzante, di regolazione della pressione arteriosa, rafforzamento del sistema immunitario e inibizione dello sviluppo di tumori. Per cui perchè non usarli come base per risotti, paste o come semplice contorno? Per esempio un piatto che a me personalmente piace molto è rappresentato da pasta condita con funghi shiitake e una crema di tofu. Basta riempire di acqua un pentolino, portare a ebollizione e aggiungere il tofu. Lasciar bollire per un paio di minuti e scolarlo. A questo punto frullate il tofu aggiungendo acqua e qualche goccia di salsa di soia in modo da ottenere una crema, cuocete a parte i funghi a fuoco lento con un po' di olio e verso la fine aggiungete la crema. In questo modo potete ottenere un sugo perfetto per i vostri spaghetti.

Parliamo poi dei comuni champignon. Questi funghetti che si trovano con facilità un po' ovunque hanno un effetto di controllo della pressione artesiosa e della glicemia e, come affermato nel libro "La dieta nel tumore" scritto da Paolo Bellingeri e pubblicato dalla casa editrice Tecniche nuove, sarebbero in grado di ridurre persino l'incidenza di un tipo di tumore al seno ormono-dipendente. Visto quindi quanto sono salutari gli champignon perchè non aggiungerli crudi e tagliati fini fini nelle nostre insalate?

Non dimentichiamoci poi dei funghi Pleurotus, o anche orecchioni, dall'importantissima proprietà ipocolesterolemizzante. Questi funghi inoltre sono risultati potenti antiinfiammatori e antiossidanti oltre alla loro capacità di aiutare il sistema immunitario. Un ottimo primo piatto a base di pleurotus potrebbe essere: spaghetti ai funghi e curry. In una padella aggiungete un filo d'olio, i funghi tagliati a listarelle e della cipolla tagliata finemente e fate cuocere a fuoco basso aggiungendo acqua per evitare che si attacchino al fondo della padella. A fine cottura aggiungete due cucchiaini di curry. Come ultimo passo aggiungete la pasta precedentemente cotta al dente e fatela saltare in padella con questo condimento di funghi e curry.

Esistono poi in commercio diversi integratori ottenuti dai funghi, come il ganoderma o il maitake, dalle interessanti proprietà immunostimolanti, ipotensive, ipocolesterolemizzanti e antitumorali. Si possono trovare in commercio nelle erboristerie o nei negizi di alimenti biologici.

 

Lascia un commento












Segnala la tua appChi siamoContattiPrivacy