Segnala la tua appChi siamoContatti

Yogurt di soia e di avena: ecco come preparare uno yogurt vegetale in casa

In questo post vi descriverò come preparare in casa un'alternativa vegetale allo yogurt ottenuto dal latte di mucca: sto parlando dello yogurt di soia e dello yogurt di avena.

 

Sono preparazioni molto semplici e il risultato è una squisitezza. Oltre al fatto che il risparmio è notevole, soprattutto se anche la materia prima, cioè il latte, è fatto in casa, il vantaggio è anche la possibilità di avere un pieno controllo su tutte le fasi della preparazione, con la sicurezza di fare uno yogurt sano, ricco di fermenti e saporito.

Ma vediamo con ordine le ricette:

Yogurt di soia

1 litro di latte di soia: si può acquistare nei negozi di alimenti biologici ma si può anche produrre in casa, vedi il post Il Latte di Soia: prepararlo in casa. Unica avvertenza, il latte usato nello preparazione dello yogurt deve essere più denso e deve presentare una quantità superiore di grassi rispetto a quello che normalmente si beve. Per ottenere latte più denso si parte da 180 grammi di soia, che va messa in ammollo una notte in frigorifero. La mattina la soia va sciacquata e messa a bollire per 15 minuti. Successivamente la soia va divisa in due parti uguali. In questo caso il procedimento prevede di ottenere un primo latte partendo da acqua e la prima parte di soia, possibilimente senza bucce. A questo punto il latte così ottenuto va filtrato e poi rimesso nella macchina per il latte vegetale, aggiungendo la seconda parte di soia. Si reimposta il programma specifico per il latte di soia e il risultato è un bel latte pronto per preparare il nostro yogurt. Per esaltare il sapore è possibile aggiungere al latte anche un pizzico di sale marino integrale fino.

starter: una bustina di fermenti vivi oppure tre-quattro cucchiai di uno yogurt di soia precedentemente preparato o comperato

Per chi possiede la yogurtiera: Versate un po' di latte nel barattolo della yogurtiera, aggiungete i fermenti o i tre-quattro cucchiai di yogurt precedentemente preparato e mescolate bene. Poi versate il resto del latte e continuate a mescolare. Inserite il barattolo nella yogurtiera posizionandola possibilmente in un luogo riparato da correnti d'aria e azionatela. Dopo 7 ore lo yogurt dovrebbe essersi formato. Potete lasciarlo nella yogurtiera però fino a 10 ore, dipende dalla consistenza desiderata. Ma non superate le 10 ore altrimenti diventa veramente acido e immangiabile!

Per chi non ha a yogurtiera: niente paura, potete fare un ottimo yogurt di soia anche senza yogurtiera. Per prima cosa scaldate il latte fino a una temperatura di 40°C e versatelo in una caraffa aggiungendo lo starter da voi scelto. Chiudete la caraffa con un piattino e avvolgetela in una coperta riponendola lontana da correnti d'aria in un luogo tiepido, per esempio il forno. Aspettate dalle 8 alle 10 ore e lo yogurt a questo punto sarà pronto!

Lo yogurt così preparato può essere usato come starter per la produzione successiva fino a che il risultato non sarà ottimale, allora sarà il caso di ripartire con un nuovo starter.

Yogurt di avena

 1 litro di latte di avena: comperato o preparato in casa, vedi il post Il latte di Avena: come prepararlo e quali benefici apporta. In questo caso è meglio produrre il latte partendo dai fiocchi di avena, vanno anche modificate le dosi per ottenere anche un latte corposo con più grassi di quello preparato per bere. Consiglio di inserire subito nella macchina per il latte vegetale 150 grammi di fiocchi di avena, versare l'acqua necessaria e impostate il programma che scalda fino a 70 gradi e frulla. Una volta terminato questo processo potete avviare il programma che frulla solo, filtrate e avete ottenuto il latte di avena per la preparazione dello yogurt.

starter: una bustina di fermenti vivi oppure tre-quattro cucchiai di yogurt di avena precedentemente preparato o comperato

La preparazione è la stessa per lo yogurt di soia.

 

Ecco qui due ricette per produrre da voi un ottimo yogurt completamente vegetale, perfetto per chi è intollerante al lattosio ma non vuole rinunciare a una coppa di yogurt come colazione. Dal momento poi che non è prodotto dal  latte vaccino potete traquillamente aggiugere fonti di antiossidanti come frutti di bosco e assumerlo con la sicurezza che i loro effetti non verranno annullati. Lo yogurt di soia in particolare apporta anche fitoestrogeni  importanti per la nostra salute, mentre lo yogurt di avena ha un sapore più dolce, risultando davvero gradevole.

Infine un'ultima considerazione, personalmente per la preparazione dello yogurt preferisco usare la yogurtiera. Lo strumento è poco costoso, davvero facile da usare e il risultato è garantito. Quindi se già non avete una yogurtiera ma siete davvero intenzionati a produrvi in casa lo yogurt per tutti i giorni potrebbe essere una spesa da considerare, valutando anche che il costo verrebbe assorbito in breve tempo visto il risparmio dell'autoproduzione. Ecco qui alcuni esempi di yogurtiere:

 

 

E se preferite una yogurtiera che prepari lo yogurt già nei vasetti:

    

Lascia un commento








Commenti


- 27 October 2016 at 13:41
buongiorno ho dell'avena integrale in chicchi con cui vorrei fare lo yogurt (non ho yogurtiera) come devo procedere? grazie Sabrina
Giorgia - 30 October 2016 at 19:25
Buonasera Sabrina, lo yogurt di avena è difficile da preparare, ma con i giusti ingredienti riesce, solo un po' più filamentoso del normale yogurt a cui sei abituata. Però sarebbe meglio avere l'avena in fiocchi e non in chicchi, l'avena in chicchi va benissimo per produrre latte, da bere così oppure da usare per preparare frullati, ma se vuoi ottenere lo yogurt sarebbe meglio partire dai fiocchi di avena. Per quanto riguarda il procedimento senza yogurtiera è lo stesso dello yogurt di soia. Fammi sapere!
- 18 April 2016 at 17:59
Grazie Giorgia, infatti il latte che ho usato contiene oli!!! ora mi sto attivando per produrre il latte in casa, seguendo le tue indicazioni e riproverò. Grazie per la gentile risposta
Annapia - 28 April 2016 at 00:43
niente da fare, anche con il latte fatto in casa con la ciufamix aumentando la dose di fiocchi di avena da 50 a 65 gr lo yogurt non mi viene! anzi, ha pure una certa puzza!!!
Antonio - 02 October 2016 at 14:56
Ho fatto anche io qualche tentativo di produrre lo yogurt d'avena ma senza successo. Chiederei a qualcuno che è riuscito di pubblicare qualche foto e condividere la propria esperienza. Grazie.
- 14 April 2016 at 12:02
Ho provato con latte di avena 500 gr acquistato, fermenti (1 capsula di acidophilus bifido) e 1 cucchiaio di sciroppo d'agave in 3 vasetti della yogurtiera x 8 ore. Un disastro, si è separato ma entrambe le parti erano liquide. Dove ho sbagliato? Grazie
Giorgia - 14 April 2016 at 14:01
Salve Annapia, la prima volta che ho provato a fare lo yogurt di avena è successa la stessa cosa anche a me :-). Lo yogurt di avena è un po' più difficile da produrre dello yogurt di soia. Molto dipende dalla qualità del latte di avena di partenza. Per questo sarebbe sempre meglio autoprodurre anche il latte, partendo dai fiocchi, che non dovrebbero essere troppo vecchi, e preparando un latte più denso aumentando la dose di fiocchi di avena. Nel caso di latte comperato questo non dovrebbe avere altri ingredienti, come oli. L'unica possibilità è provare a cambiare marca. Mi faccia sapere
- 13 October 2015 at 13:36
Riesco a fare in casa il latte di avena, ma non lo yogurt. Mi potete dare dei consigli? Ho usato sia i fermenti lattici presi in farmacia sia i fermenti vegani. Uso la yogurtiera. Niente da fare.
Giorgia - 13 October 2015 at 14:38
Buongiorno, quale latte usa per preparare lo yogurt? Se utilizza il latte fatto in casa il problema potrebbe essere nei fiocchi di partenza (mi raccomando fiocchi non chicchi!). Più i fiocchi sono vecchi e più cala la quantità di grassi in essi contenuti e così anche la riuscita dello yogurt è a rischio. Proverei a cambiare marca di fiocchi di avena. Poi, è molto importante, per una buona riuscita dello yogurt, usare latte ottenuto da una quantità maggiore di fiocchi (consiglio 150 grammi ma si può aumentare) rispetto a quella usata per preparare il latte da bere. Partendo da un latte più "povero" lo yogurt non riuscirà. Mi faccia sapere come va!
Antonio - 02 October 2016 at 14:54
Ho fatto anche io qualche tentativo di produrre lo yogurt d'avena ma senza successo. Chiederei a qualcuno che è riuscito di pubblicare qualche foto e condividere la propria esperienza. Grazie.





Segnala la tua appChi siamoContattiPrivacy